PHP e Asp.net ulteriore confronto

Commenti 37

Asp.net Windows Form VS Asp.net MVC

"Quale tecnologia è la migliore Asp.net o PHP?"

Questa è l'eterna domanda a cui tutti rispondono ma a cui tutti non sanno dare una risposta.

Sono qui, di nuovo, a scrivere un ulteriore post per fare chiarezza su queste 2 varianti di fare web.

Come scritto nel mio precedente articolo: Asp.net contro PHP, ognua di queste due tecnologie a delle peculiarità personali, come anche dei difetti più o meno gravi a seconda dei casi.
Per rendere più chiaro il concetto vi consiglio di dare un'occhiata a questa tabella presa dal blog di Karachi, dove vengono elencate in maniera imparziale le diverse caratteristiche.

Ma, di recente, girovagando per il web mi sono imbattuto in un post dove l'autore ha spiegato il perchè PHP è meglio di Asp.
Ora, per diritto di replica, mi piacerebbe correggere le sue constatazioni in ordine di citazione.

1. Asp o Asp.Net
Prima di tutto dobbiamo sapere di quale tecnologia si sta parlando visto che queste due, a parte il nome, non hanno niente di simile. ma visto che Asp è caduto in disuso e non riceve più aggiornamenti dal 2001 sicuramente nel post sopra citato si parla di Asp.net.

2. I programmatori Asp.net derivano da Visual Basic quindi click qui click la....
Come giustamente descritto, Visual Studio (forse il miglior editor visuale per creare applicazioni ed altri elementi) da la possibilità di creare apllicazioni in maniera molto facile è veloce quindi senza un minimo di esperienza è facile non gestire determinati elementi.
Nelle recenti versioni di Visual Studio .NET (dal 2001) dove la base per le applicazioni (anche web ovviamente) è il Framework .NET, esiste una Garbage Collection fantastica che gestisce le risorse inutilizzate la posto tuo, sie quelle distrutte che quelle in attesa o dimenticate. Quindi non hai bisogno di distruttori per gestire spazi e memorie ci pensa il server al posto tuo e quando è richiesta produttività la cosa è molto vantaggiosa.
Io uso Visual Basic, ma Asp.Net si può scrivere in C#, J#, C++, ed altri

3. PHP ora è diventato un OOP è supporta gli oggetti
Benvenuti, era da tempo che vi stavamo aspettando.

4. Asp costa PHP no
Quello che è scritto nel post sopra citato è tutto giusto, ma mancano alcune considerazioni.
Quali sono gli step per creare un sito web:

  1. Avere un editor: Sia per PHP che per Asp.net se usi editor quali DreamWeaver o ExpressionWeb è ovvio che li devi pagare, ma sia per PHP che per Asp.Net esistono editor gratuiti, quello di Asp.Net è Visual Web Developer Express, scaricabile dal sito Microsoft equivale ad un Visual Studio solo per il web, quindi prova solo ad immaginare all'Intellisense.
  2. Avere un server Web per fare i test: Se hai un sistema operativo Windows, allora al suo interno hai IIS (Internet Information Service), quindi paghi solo il sistema operativo, come tutti del resto. ma se poi usi Visual Web Developer non hai bisgno del server web per i test perché è gia presente Cassini dentro l'editor. Poi se vogliamo ancora di più c'è da scaricare gratuitamente dal sito Microsoft IIS 7.5 Express.
  3. Avere un database locale per i test: Access e MsSqlServer costano e molto, vero, ma in locale per i test possiamo usare MsSqlServerExpress database SqlServer in minatura, scaricabile gratuitamente dal sito Microsoft.
  4. Poi devi mettere il sito on-line su un hosting: sia per PHP che per Asp.Net devi acuistare un dominio ed un hosting, per esempio con Aruba sia per Linux che per Windows un dominio + hosting costa 27,19 € all'anno, solo che su Windows gira sia PHP che Asp.net.
  5. Devi aqcuistare un database lato server: sia per PHP che per Asp.Net devi acuistare un database lato server, per esempio con Aruba un database MySql per PHP costa 7,00 € all'anno, mentre un database MsSqlServer per Asp.Net costa 10,00 € all'anno.
  6. Script scaricabili gratuiti: In rete ne trovi una marea per entrambe le tecnologie.

Risultato: un sito fatto in Asp.Net costa 3,00 € all'anno in più rispetto ad un sito fatto in PHP

5. È necessaria qualche ricerca per capire se è più performante PHP o Asp.Net
Bhe che dire... Prima di tutto Asp.Net non ha bisogno di nessun tool a pagamento per aumentare le performance, basta dire che gira su un server nativo, la richiesta viene interpretata e restituita dal server con l'utilizzo di pochissima memoria, hai un controllo totale del ViewState (questo vale anche per i prorgammatori asp.net meno esperti), puoi scegliere se utilizzare la tecnica dei WebForms oppure MVC, scegliere quale piattaforma dati usare Ado.Net o LinqToSql. Tutto questo organizzato sullo stesso FrameWork natio senza l'utilizzo di risorse esterne.

6. Mia considerazione personale
Quando entri nel mondo del lavoro e ti viene chiesto di produrre in maniera competitiva, a prescindere dal bello o brutto, giusto o sbagliato questo sia, ogni programmatore deve usare i mezzi che più lo rendono performante. Quindi c'è chi usa PHP e chi Asp.Net. Nel mio studio, per esempio, dove ogni soluzione viene creata ad hoc senza l'ausilio di cms gratuiti e template, ogni programmatore è passato volutamente ad Asp.Net.

7. In conclusione
Neanche voglio consigliare di scegliere Asp.net piuttosto che PHP o viceversa, ognuno sceglie di usare quello che vuole, però almeno così abbiamo sentito entrambe le parti.

Con questo post non voglio dare giudizi su niente e su nessuno ma mi sembrava doveroso mettere alcuni puntini sulle "i". Gli anni spesi nel creare la mia formazione, esperienza e professionalità meritano di più che ne essere smontati da "voci per sentito dire"

Conosco diversi programmatori esperti in PHP (quelli veri, non esperti di wordpress e basta), alcuni dei quali amici cari, quindi non era mia intenzione offendere nessuno.



Articoli Correlati

Form in Jquery ed Asp.Net Eliminare tutte le tabelle, viste e stored procedure presenti all'interno di un database SQL Server Recuperare tutte le stored procedure da un database SQL Server Recuperare elenco tabelle da un DataBase SQL Server

Commenti

a.codega 05/11/2013
Complimenti per l'articolo, ma ci tenevo a farti 2 osservazioni:
1) Netbeans (il "visual studio" per il php), già da tempo ha una funzione di autocompletamento (come l'intellisense..).
2) hai linkato ad una tabella, dove si scrive che gli unici Db supportati da php sono Mysql ed Oracle.
Sbagliatissimo, con le ultime Adodb ( una sorta di Linq diciamo...) adodb.sourceforge.net/ se non erro sono supportati più db che la controparte asp.net.
3) prendi l'esempio di aruba, ma è risaputa che l'hosting costa l'eggermente di più per Windows ( dovendo giustamente pagare le licenze...), anche se poco (nel caso di aruba indichi 3 euro l'anno) in altri hosting la differenza è maggiore.

Comunque, sono d'accordo con te, al cliente serve solo il prodotto finale, e dove non ci sono vincoli tecnologici che limitato la scelta del linguaggio da usare, sta al programmatore scegliere quello con cui ha più dimestichezza, e che lo rendono performante.

P.S. con Linguaggio preferisco la piattaforma Asp.net, anche se ho fatto diversi progetti in Php!

saluti

filippo amadori 06/11/2013
Grazie per le osservazioni all'articolo, sicuramente le tue implementazioni portano ancora più chiarezza al concetto generale.

filippo amadori 13/11/2013
Ciao A.Codega ho verificato Netbeans , molto buono no si può dire niente di negativo, però prima di arrivare all'intellisense di visual studio ancora deve fare parecchia strada.

Ancora devo vedere un IDE che sia riuscito ad eguagliarlo, perfino i programmi di Scripting dell'ADOBE come DreamWeaver e Flash non sono, ancora, arrivati a quel livello.

a.codega 25/11/2013
Ciao Filippo!
Che Visual Studio non abbia eguali, è un dato di fatto.
Ma rispetto agli anni passati, penso che le differenze si stiano sempre di più' assottigliando.
Cosa hai trovato che manca alla funzione di NetBeans dell'autocompletamente rispetto all'intellisense di Visual Studio?

filippo amadori 26/11/2013
Ciao A.Codega,
Forse ho dato una spulciata troppo veloce visto che non lo utilizzo come editor e non ho avuto il tempo di approfondire, ma la prima cosa che mi ha colpito è stata che ho dovuto attivare manualmente l'intelissense "Struments-> Options -> Editor -> Code Completion -> Auto Popup".
Poi al momento che scrivo "[comando]." esce un pop-up con tutti gli oggetti, proprietà e metodi figlio ma nessuna spiegazione su a cosa server quella proprietà o metodo ne tentomeno in quante firme questo è disponibile.
Una cosa che non ho trovato (forse per la fretta) è che in Visual Studio posso scrivere Classi personalizzate ed inserire direttamente le annotazioni per l'intellisense al momento della scrittura del codice, mentre in NetBeans non ho trovato un supporto simile.
ho usato la versione 7.4

Andrea Trezzi 22/11/2014
Ciao e grazie per l'articolo che mi pare spiccatamente pro asp.net.
Premessa:
il mio lavoro è creare e mantenere un software gestionale.
Purtroppo un gestionale una volta finito devi tenerlo aggiornato (vedi le modifiche alle leggi per la contabilità)
Ora ti spiego la mia storia per capire la mia conclusione.
Io sono un programmatore dal lontano 1985. Sono passato dal vecchio basic, con le maschere a carattere, al visual basic 3, poi al vb 4 quindi al vb5 poi dopo 1 anno dovevo passare al vb6 mi sono rifiutato (tanto poi uscirà il vb7).
Ad ogni passaggio la mamma Microsoft (1-2 anni) mi costringeva a delle modifiche (vbx - ocx - dll)
2000 provo piccoli programmi asp.
2002 l'esigenza di passare al web mi apre il mondo asp.net e riprogetto (compresa programmazione) tutto il lavoro fatto in vb: avrei ucciso Bill!
Comunque passo tutto ad aspx.net (2 anni di lavoro non pagato!).
2005 nuovo framework altre modifiche BASTA!!!!!
Passo a php e mysql (1 anno di lavoro non pagato!)
Dal 2005 gli aggiornamenti di php sono indolori, l'installazione è semplicissima e non ho nessun problema di processi che si bloccano quando vengono aggiornati e ..... nei puntini mette tutti i problemi non di programmazione che ho e che avete incontrato.
Conclusione
Se dovete scrivere programmi che devono essere mantenuti nel tempo usate php.
Se dovete scrivere programmi usa e getta che non dovrete mantenere usate asp.net.
La mia storia mi ha insegnato di non fidarmi più di Microsoft!

gianfranco 22/11/2014
Guarda Andrea anche su php la situazione è la stessa. Basta che pensi all passaggio delle chiamate al db mysql. Siamo passati da mysql_connect, mysqli_connect per arrivare a pdo. Per non parlare delle funzioni deprecate che vengono fuori ad ogni aggiornamento. Insomma il php non sa che cosa vuole essere se un linguaggio di script o oop. Io oggi progrsmmo su tutti e due linguaggi e preferisco di gran lunga Asp.net per il semplice motivo che ha una logica completa e coerente sia in ambito winform che mvc e che il php si scorda se non ricorri a quella accozzaglia di zend che pesa come framework il triplo rispetto a Microsoft.net.

filippo amadori 24/11/2014
anche io, lavorando con entrambi, la penso come Gianfranco soprattutto per quanto riguarda ZEND. Ma anche Andrea ha le sue ragioni. Anche io ho la sua storia formativa e gli aggiornamenti erano veramente stressanti, ma si sta parlando di anni 80 e 90 dove i linguaggi di programmazione erano tutti complessi ed intricati. l'unico aggiornamento che mi ha fatto veramente male è stato nel 2001 quando sono passato dal VB6 (asp classico) al framework .NET (asp.NET) ma poi da li in poi con un filo di gas...

Il PHP è nato nel 98 (se non sbaglio) quindi relativamente giovane se confrontato ai suoi cugini più anziani (VB, Java, C, C++, Viasul Fox, Cobol, Frontran, Ecc.) è nato come linguaggio di scripting e non oop e vista la sua nascita in community ha fin da subito cercato di mantenere un tipo di aggiornamento semplice altrimenti la community si sarebbe sfaldata nel giro di pochi mesi. In ogni caso anche il PHP con la versione 5 è stato costretto ad aggiornarsi in maniera radicale altrimenti rischiava l'estinzione.

Andrea 08/04/2015
Behh non è proprio così, ovviamente l'articolo è di parte visto che si è scelto di sviluppare in Asp, come si dice nell'articolo, ma tra PHP e Asp non c'è paragone, PHP supporta tutti i tipi di database possibili, SQL, PDO, Oracole e DB2, Asp net assolutamente no, se voglio utilizzare un FTP e caricamento da remoto con Asp net sono costretto a comprare dei componenti aggiuntivi, ulteriori costi per il cliente, mentre con PHP è tutto nativo e gestito a posta per questo, la dinamicità che permette PHP non è assolutamente compatibile con Asp, la gestione lato client e lato server è molto più gestibile con PHP.
Non credo che abbiano sviluppato C++ per Asp net, quindi Asp .net continua a servirsi di VB script che ovviamente ha poco a che fare con la gestione delle OOP di PHP, Asp net non ha una vera e propria gestione delle classi o comunque è molto difficile dato il linguaggio di programmazione, mentre PHP ad oggi ha una gestione della OOP senza eguali, la dinamicità di codifica e di passaggio di variabili che c'è con PHP ovviamente non c'è con Asp net.
Asp net è nato per Microsoft, PHP corre su tutti i sistemi operativi, Asp net deve basarsi su framework che comunque ne compromettono la performance.
Php permette la gestione lato server con i nuovi Zend framework e connessione con DB2 e stored procedure, Asp net se lo sogna, e soprattutto sogna anche la dinamicità e semplicità di gestione con stored procedure a livello DB.
Penso che abbiano anche smesso di svilupparla Asp .net adesso c'è solamente .net, ma siamo sempre lì, cambia poco.
Le funzioni native di Asp.net non sono assolutamente paragonabili a quelle di PHP e ribadisco la gestione che c'è tra javascript, php, html, css e db permette ad uno sviluppatore di avere il massimo delle performance.

Andrea 08/04/2015
Tra l'altro è il linguaggio più utilizzato, se non vado errato, almeno sicuramente fino a pochi anni fa tipo 2012-2013 per la gestione di siti web.Con PHP 5.6 ormai siamo a dei livelli che altri tipi di linguaggio di programmazione non hanno, ovviamente c'è un'analisi maggiore in PHP perchè il PHP non ha bisogno di dichiarazione di variabili, e questo è il top per un programmatore, io posso definire una funzione ed usarla 50 mila volte passandogli 10 variabili una volta a stringa vuota una volta int una volta string php decodifica e usa.Inoltre la gestione http e glibal server credo che non abbiano eguali, no assolutamente per gestire un portale online ci vuole pHP, microsoft con visual studio ha fatto un buon prodotto non c'è che dire ma siamo molto lontani dalla gestione web development, visual studio va bene per fare degli stand alone, delle applicazioni .exe, ma non per gestire dei siti e dei DB.Ma per il semplice motivo che php supporta tutto, supporta html, javascript e server side tutto insieme, non esiste altro linguaggio al mondo che ti da questa dinamicità.
Si vede che sono di parte? :) behh per forza programmo in php anche se vengo da visual studio.Ciao

gianfranco 08/04/2015
Il php si è dovuto aggiornare altrimenti rischiava la morte. La dichiarazione delle variabili che pensi non dovrebbe farsi e che invece consuma memoria basta che vai vedere il file di log è una grande porcata nel php a differenza del c# che è un linguaggio fortemente tipizzato. Poi guarda proprio il .net non ha problemi a gestire un sito web di grosse dimensioni anzi ti permette di scegliere dal database più fesso ma funzionanete come Access, passando per local db e le varie versioni express, poi sql server oppure oracle oppure mysql. Insomma hai l'imbarazzo della scelta. Tutto ciò per fare in php dovresti conoscere il pdo in php ma soffre ancora di perfomance. Inoltre un sito .net oltre ad essere scalabile è continuamenteaggiornano grazie agli avvisi dei pacchetti con nuget per installarli. Un ambiente simile a quello puro di Linux ma nettamente migliore secondo la logica Microsoft (un unico ambiente pe tutto). Mentre tu te la giochi tra php e .net oggi i programmatori di un certo livello s stanno aggiornando anche l'mvc oltre che ai web Form. Ambedue rimarrano ma l'mvc accontenterà i puristi della programmazione. Insomma le accozzaglie che fai tra codice html e linguaggio server che oggi per certe fai con il php nell'mvc è impossibile. Anche nei web Form con l'entrata deI modello dal Framework 4.5 la situazione è cambiata. Ti costringe ad un livello di astrazione maggiore cosa che in php non fai. Perché ricorda il php è ancora in gran parte un linguaggio di script. Inoltre visual studio 2015 ti permette di unire in un unico ambiente lo sviluppo nativo o ibrido di app per android, Windows phone e ios. Io credo che questa guerra tra php e Asp.net non finirà mai molto dipende dalla zona e dal tipo di impresa in cui si lavora. Le piccole aziende preferiscono risparmiare e quindi puntano sul php ma in fondo non capiscono che con le versione express gratuite puoi fare anche un sito come Amazon o più per capirci. Indipendentemente da chibe quale si usa rimaniere indietro su Asp.net oggi è precludersi un mondo di innovazione che vuoi o no vuoi è davvero notevole per una software House come Microsoft che riesce ancora a prodursi software da se.

AndreaF 08/04/2015
Cos'è?
ASP.net non supporta tutti i tipi di database? l'ftp lo devi fare con componenti aggiuntivi?
non è assolutamente vero. Con il framework puoi fare tutto non c'è nessuna limitazione nè di connettori a database nè di protocolli: ftp,telnet, snmp...
Ci mancherebbe altro!
Inoltre visual studio è il miglior IDE che puoi trovare in circolazione. Supporta php,python che sono i linguaggi tipici utilizzati in IDE come eclipse, ora supporta la programmazione di app per android.
Non c'è storia. La grande diffusione di PHP e delle implementazioni LAMP è dovuta al fatto che è un ambiente open source e basta, non sicuramente per l'efficacia del codice o del motore di database o perchè apache è meglio di IIS.
è una questione di licenze

filippo amadori 08/04/2015
Prima di scrivere è necessario ragionare ed essere un po' formati su quello che si vuole commentare.
Commenti come quelli di "Andrea", qui sopra, sono la dimostrazione dell'ingenuità e della ignoranza di chi lavora con una unica piattaforma senza nessun tipo di esplorazione verso l'esterno.
Mi sembra del tutto onesto dire che niente di quello che hai scritto è vero e che è stato scritto giusto per digitare qualcosa sulla tastiera, poi arrivare a dire che il non dichiarare le variabili è il "top per un programmatore"... Bhè qui hai dato il meglio di te... chi era il tuo insegnante di informatica "Topo Gigio".

Andrea 08/04/2015
Caro Filippo, io non ho offeso nessuno, quindi non capisco perchè tu debba offendere me, ovviamente ci sono modalità di pensiero diverse e dovresti accettare le altre visioni.
Noi in php e zend gestiamo progetti e portali bancari, quindi la storia delle poche spese non è assolutamente vero, una ditta non sceglie PHP per spendere meno, questo è sicuro.Noi gestiamo DB di portata molto grande e portale inserimento dati e gestione lato client e lato server tutto con PHP, con ASP net ti posso assicurare che sarebbe molto più rognoso.Usiamo Eclipse e Zend, non è assolutamente vero che il PHP è ancora un linguaggio di script perchè ribadisco chi non lo usa non sa come si è evoluto, la comunity del PHP è gigantescta e le librerie e classi sono moltissime open source con ASP net non c'è quasi niente di open source o comunque compri delle DLL che non puoi modificare, PHP è un linguaggio lato server javascript, jquery lato client, l'unione che c'è tra PHP, javascript, jquery Ajax è assolutamente dinamica e performante.
Quello che hai scritto nell'articolo per me non è vero e soprattutto hai omesso la gestione lato DB che si ha con ZEND e stored procedure.
Il passaggio di variabili purtroppo so che a molti può non piacere ma l'utilità di non dover dichiarare le variabili, il parse in automatico accetta un int o una stringa è sicuramente una positività, poi uso la variabile e la gestisco a mio piacimento, sia lato client che lato server, noi non usiamo nemmeno i try catch, lavorando ad alto livello, lavorando con stored procedure, diciamo che il try catch è a livello più evoluto.
Mi dispiace ma io la penso così, poi non puoi negare, FILIPPO che sei di parte e non puoi neanche negare che molti sono della mia opinione cioè tra PHP e Microsoft web non c'è paragone, che il PHP muoriva ma non credo proprio è una cosa che state dicendo voi che non corrisponde a realtà, l'80% dei siti e dei portali e dei login sono sviluppati in pHP, ad oggi c'è una gestione molto avanzata.
Un saluto a tutti quanti, e chi sa Filippo forse il mio prof. di informatica pensa che la microsoft non sia il TOP.... :) Ciao

AndreaF 08/04/2015
Ciao Ragazzi,
non litigate ognuno ha le sue opinioni è solo necessario misurare un attimo le affermazioni che si fanno.
Quello di denigrare Microsoft è una moda ma in realtà è innegabile che i suoi prodotti siano di qualità.
Solo chi ha provato le varie piattaforme può giudicare.
Andrea io gestisco le ACG su DB2 con asp.net ajax e c# e ti garantisco che ringrazio il cielo che esista, se avessi dovuto utilizzare php e un qualunque IDE ti giuro che sarei diventato pazzo.
Questo non vuol dire che php non sia all'altezza ma io resto sempre dell'idea che .net sia la scelta migliore in ogni caso.
è soltanto l'opinione di chi ha utilizzato entrambe le tecnologie niente di più.

Ciao

AndreaF 08/04/2015
1. Sul fatto che non ci siano librerie open per .net mi sembra abbastanza falso, comunque hai un intero framework a disposizione e le librerie di terzi io tenderei a lasciarle ai terzi. Mai sentito parlare dei pacchetti NUGET? molti sono freeware
2. L'unione che c'è tra PHP , jquery e AJAX è la stessa che c'è tra ASP.net,jquery e ajax.
3. con c# se non vuoi definire il tipo della variabile puoi usare var, il fatto che tu non dichiari le variabili diventa, nel caso di sorgenti enormi, un problema perchè diventa difficile capire se è una variabile pubblica o privata e quando fai il debug ti viene sovrascritta e non capisci il perchè....
4. l'80% dei siti web sono in php perchè è free e moltissimo CMS sono scritti appunto in questo linguaggio. Puoi trovare anche facilmente degli HOST free mentre per asp.net è più complicato.
5. chi non pensa che Microsoft non sia il top tipicamente è perchè non tollera il fatto che non sia open source. Ma se tutti i software sviluppati non portassero un guadagno nessuno potrebbe vivere con l'informatica.




filippo amadori 08/04/2015
Mi scuso con "Andrea" se mi sono scaldato e me ne dispiace, ovviamente l'articolo è di parte, ma in ogni caso no ho scritto nulla di falso o denigrante. Al contrario, "Andrea" stai continuando a scrivere cose non vere e senza senso solo perché non ti va giù che qualcuno preferisca Asp.Net al PHP, ma soprattutto perché ignori ciò di cui stai parlando.
Se nell'azienda dove lavori gestite trilioni di dati con PHP e Zend, va benissimo nessuno dice il contrario, ognuno lavora come vuole ma non per questo una tecnologia diversa deve essere negativa. Io non lavorerei mai a progetti bancari con PHP, ci vorrebbe una persona solo a gestire il lato sicurezza, ma ciò non vuol dire che chi lo fa sia un lebbroso, possono essere molteplici i fattori che vi hanno fatto scegliere quella strada. Ad ascoltare te sembra invece che chi non lavora in PHP sia un reietto che non ha capito nulla dalla vita.

Per quanto riguarda gli script free che trovi dove vuoi, sai che esistono anche .Net? Anzi la nuova versione di .Net (Vnext) è stata caricata da Microsft su SourceForge in modo che tutti possano implementarla, sai che con il nuovo Framework 2015 i siti Asp.Net potranno girare su IIS, Apache e Server OS senza nessuna installazione di componenti aggiuntivi sui server?
Mai comprato una DLL in vita mia e lavoro in ASP dal 98 (prima classico, poi .NET), non saprei neanche dove comprarla.

Poi abbiamo perso di vista una cosa importantissima... Asp.Net è una tecnologia e non un linguaggio. tutto ciò che si può fare con .Net (app, web, service, cloud, ecc..) può essere scritto con linguaggi quali: VB.Net, C#, J#, Java, C++, JFox.

Ora capisci che, anche se non ti piace, Microsoft riamane comunque una multinazionale in grado di aggiornare le proprie tecnologie in base alle richieste del mercato in tempi brevissimi. Dimmi la verità aggiorneresti un tuo portale ad una nuova versione di php ad occhi chiusi? Io in .Net lo farei e ti dirò di più, non farei neanche il backup perché tanto ci pensa il sistema a salvaguardare tutti i mie file originali ed a catalogarli per data di compilazione.

Andrea 08/04/2015
Filippo, io lavoro in un'azienda dove si usano tutti i tipi di linguaggio di programmazione, dall'AS400, passando al C#, alla programmazione in sql fino ad arrivare al PHP, noi purtroppo ci adeguiamo alle tecnologie che usano i clienti, ed il cliente può usare Asp, PHP, pinco pallo, python, noi sviluppiamo, siamo una grande azienda quindi ce lo possiamo permettere, dico ciò per farti capire che io non penso assolutamente che chi sceglie Asp net valga meno di chi sceglie PHP, i miei colleghi programmano in Asp, Java, C# php, quindi figurati.
Però parlando proprio con loro, loro sono i primi a dire che se non è strutturato bene il progetto con Asp diventa più rognosa la gestione lato client e lato server, sia chiaro Filippo non parliamo di un semplice sito con due tabelle, ma si parla di gestire milioni(veramente milioni) di dati e migliaia di tabelle.
Ognuno sceglie come programmare però guarda noi siamo passati all'update del PHP senza nessunissimo problema e da anni che si usa PHP e gli ultimi aggiornamenti sono recenti, tutto funziona ed è sempre funzionato alla grande.
Per quello che riguarda la sicurezza, sai meglio di me che in primis si usano connessioni private per accedere a portali gestionali, non di certo libere sul web, quindi la gestione della sicurezza parte a monte per poi ripartire dal semplice login creato in PHP.
Io personalmente conosco benissimo il Visual Studio ho programmato in C# con visual studio ed è un ottimo IDE anzi direi il top, però io facevo del WPF, quindi un pò diverso dal web development, nel momento in cui ho iniziato ad usare il PHP, behh sinceramente noi gestiamo le cose alla grande, non abbiamo nessun problema, con Jquery, Javascript e PHP tutto è dinamico e lineare, il passaggio di parametri tra PHP e HTML semplicemente fatto con classi template è qualcosa di utilissimo, la gestione di array di dati con 40-50 campi per poi chiamare stored procedure lato server che vanno a scrivere in tabella è veramente immediato, tutti i controlli sia client che server e soprattutto la gestione passo passo degli eventi di chiamata con jquery, con PHP ho scoperto un mondo nuovo.
Io personalmente se devo consigliare ad oggi consiglio il PHP ma questo non vuol dire che chi usa ASP valga meno, per quello che riguarda la microsoft, guarda io ti prendo solo in esempio IE, un browser come IE non so ancora come faccia ad essere in vita, per il resto come tutte le grosse aziende ci sono i pro e i contro, i browser non è il loro forte.
Sicuramente io conosco poco ASP net, i miei colleghi lo conoscono sicuramente meglio di me.Ad ognuno il suo linguaggio.

gianfranco 08/04/2015
Ciao Andrea non metto in dubbia la tua persona quindi non voglio offendere nessuno ma è ormai una moda denigrare ie quando poi parli di un browser come ie 11 che in gpu è più veloce di chrome. Poi se sei rimasto a ie 8 hai la mia comprensione. Purtroppo come te e tanti che seguono forum che campano nel denigrare le tecnologie Microsoft sono poco propensi a vedere i reali sviluppi di un browser innovativo come Spartan. Oramai se fai un sito responsive non hai problemi con ie11 ne tantomeno con altri browser. Poi se la gente non aggiorna il suo browser perché legata a vecchie abitudini ci sono i oro e i contro di queste scelte o abitudini. Io vengo dall'asp Classic e programmo in Asp.net web Form e Asp.net mvc e ti assicuro che il php e carente in molte cose. La separazione data con l'mvc in php è pessima e non lineare come in Asp.net mvc. Anche in Asp.net web Form a partire dal Framework 4.0 l'uso dei models rende il sito scalabile e potente. Tu parli di javascript, jquery che sono tecnologie legate al web e che Microsoft ti mette già nei modelli come bootstrap quale grande Framework. In poco tempo hai già una base solida su cui lavorare. Poi a livello di database sql server se la intende con Oracle non mysql. Mysql ha una media di quasi venti secondi in query complesse che includono join, distinct e count/counter mentre sql server e od Oracle siamo sui sei secondi. Stai paragonando un prodotto vecchio quale il php che solo dalla versione 5 ha cominciato ad usare l'oop. Oggi che decanti il php è solo perché è un linguaggio più semplice, diffuso perché l'unico in grado di competere con linguaggi che hanno una posizione consolidata. Oggi scrivere in c# o java se preferisci è definirsi veri programmatori perché ti trovi ad usare concetti come l'ereditarietà e l'incapsulamento che in php puoi anche non usare vista la sua natura ibrida in vista di una completa transizione al modello mvc. Se oggi dovrei consigliare ad un programmatore in erba consiglierei c# o java ma non il php perché con quest'ultimo non impari a formarti come programmatore. Tu hai detto che vieni dal Windows Form. Ormai è una tecnologia morta che poco anzi è completamente estranea alla logica web. Un modello che Microsoft quello dei Windows Form che Microsoft mantiene perché ci sono miliardi di programmi che girano ancora su questa struttura. Il futuro è l'xaml molto più flessibile e già pienamente usato nello sviluppo delle app o delle applicazione standalone. Sono contento che godi con il php ma non denigrare un mondo che si è evoluto mentre tu studiavi il php.

Andrea 08/04/2015
Gianfranco io a dire il vero ho detto WPF che non è Window Form, ma windows presentation foundation, sono due cose diverse, lo xaml certo lo usi per stand alone, ma anche in PHP puoi creare delle stand alone, non entro però nel merito.
Non so se sai che il PHP non solo ha l'ereditarietà tra classi e basi solide di gestione delle OOP ma le logiche di programmazione sono sempre le stesse, le logiche di programmazione quando parli di OOP sono quelle, stiamo parlando sempre di linguaggi di terza generazione, PHP dalla versione 5 è pienamente OOP, la cosa positiva è anche poter scegliere sia se lavorare su modello procedurale o OOP.
Semplice?Si, dipende da cosa intendiamo per semplice, per me un linguaggio di programmazione deve avere poche ricamature, a me non interessa che l'ide mi faccia l'autocomplete a dire il vero(anche se io uso che mi fanno l'autocomplete con PHP, eclipse lo fa), non mi interessa l'IDE gnocco che mi fa 50 mila cose, mi interessa più che altro che il linguaggio che uso sia dinamico, versatile e concreto soprattutto concreto, parliamoci chiaro e tondo, siamo programmatori ma tu preferisci che ad ogni funzione quando passo una variabile debba scrivere function(int numero, string parola, float numero1, bool pippo) o forse è meglio function($numero, $parola, $numero1, $mybool), oppure ancora meglio devo usare la funzione ma numero non lo voglio quindi function ("", $parola, "", $mybool), capisci che a me programmatore sinceramente parlando essere obbligato a dichiarare le variabile anche all'interno della definizione di funzione è solamente una perdita di tempo, in PHP non perdi nè la performance ma sia chiaro se non dichiari le variabili hai comunque dei warning, quindi si io le dichiaro e le inizializzo ma comunque ho la comodità di poter avere più dinamicità nel passaggio delle variabili.Preferisco un linguaggio solido ma che si faccia meno pare mentali e sia più diretto, concreto che faccia il suo lavoro, perchè quando programmi, un bravo programmatore è quello che crea l'idea che ha in testa ed un buon linguaggio di programmazione è quello che ti permette di creare la tua idea senza perdere stabilità, performance e senza avere dei dogmi strutturali, io sono fatto così di persona, guardo il nocciolo di una persona non come si veste, guardo se la macchina consuma poco ma il motore va bene per anni poi se la carrozzeria non è della ferrari, behh non mi interessa.Non guardo l'abito ma il succo.
Io credo che il futuro dei linguaggi di programmazione sia proprio questo, il PHP ha centrato in pieno, cioè possibilità di poter sviluppare quello che vuoi senza troppi dogmi ed il buon programmatore si differenzia proprio nel saper architettare in maniera stabile e solida l'applicazione, php ti permette di fare query che possono essere intaccate dal sql injection oppure di fare query assolutamente sicure dall'sql injection, ecco qui si capisce se un programmatore sa o non sa.Tu mi dirai ehh è più spartano, ti posso anche dar ragione, ma dire che un programmatore di PHP non è un vero programmatore, behh non sono proprio d'accordo.
La zend che è la compagnia del PHP ad oggi ha una gestione con il zend framework per PHP e DB2 e stored procedure che mvc non ci arriva, è stato creato apposta l'unione tra IBM e zend, cerca in google IBM e ZEND guarda cosa viene fuori.
Tornando all'IE anche qui non sono d'accordo, io sono obbligato ad usare IE9 ma ho scaricato IE11 e con l'emulatore, a parte che IE9 non ha un debug, hanno introdotto in IE11 ma non lavora bene e ci lavoro tutti i giorni con il debug web, quindi fidati, in più IE9 delle volte non riconosce metodi di jquery che è javascript, non interpreta, se apri una finestra popup diciamo di gestione portale senza link in alto(per intenderci) IE11 ti taglia la pagina a metà :) , questo il 9 non lo fa ma l'11 si.
A me Gianfranco piace la concretezza delle cose, io lavoro tutti i giorni con IE e Firefox, se hai bisogno di debuggare un file javascript con IE11 non lo fai si pianta, non è lineare, non funziona bene dai...Non ci prendiamo in giro, poi le parole i ricamini si uso il linguaggio figo perchè parolone di qua parolone di là, si ma in sostanza come passi un JSON al server in Asp net, come gestisci le risposte del server punto per punto della chiamata ad ajax start e ajaxcomplete come fai i prevent default, io devo avere pieno controllo punto per punto di quello che fa l'utente dal momento in cui digita un campo dentro una input fino al momento in cui chiama il server e cerca di inserire un dato, ovviamente cosa mi interessa dell'inizializzazione delle variabili io salvo su DB2 i campi sono fissi o char o int, se il DB2 non accetta un int devi gestire prima lato client no, quando scrivi sul DB2 i dati sono puliti.
Ciao

Alan 08/04/2015
Toglietemi le notifiche per ogni email pf.
Grazie.

filippo amadori 09/04/2015
Io non so che dire, continuo a leggere cose senza senso ed errate, prive di ogni fondamento...

Andrea 09/04/2015
Behh guarda Filippo se io dico cose senza senso non so proprio che pensare, per me senza senso è dire che Asp net e Cobol IBM sono connessi, non so proprio che dire, tu hai detto che PHP per banche non lo useresti quando io ti ho dimostrato che la Zend sviluppa e crea PHP unito a Cobol con un framework che non ha eguali, che un buon linguaggio di programmazione sia un linguaggio che si faccia poche paranoie strutturali non mi sembra che sia una cavolata...Comunque grazie lo stesso del confronto e ribadisco ad oggi PHP e DB2, Cobol, con la Zend, è il top non esiste un prodotto microsoft che faccia quello che fa la Zend e gestisca il DB2 in sicurezza, controllo e performance.Ciao buona giornata.Cerca Zend ibm in google forse impari come funziona la gestione dati ad alto livello... ;)

filippo amadori 09/04/2015
Mi indichi dove ho scritto che Asp.Net e Cobol sono connessi? Non leggi neanche quello che scrivo però controbatti.
In ogni caso se leggi l'articolo, io non demonizzo niente e nessuno, anzi non suggerisco neanche quale strada intraprendere. Ma visto che ci sono persone che scrivono per sentito dire senza conoscere l'argomento di cui stanno parlando (e li cito anche nell'articolo) mi è sembrato giusto precisare alcune cose in modo che chi legga possa avere conoscenza di entrambe le facce della medaglia.

Il tuo primo commento all'articolo sarebbe stato adeguato, corretto, giusto ed altamente inerente all'argomento se poi non ti fossi tuffato in un mare di ilazioni distantissime dalla realtà, ne cito una tanto per:
Penso che abbiano anche smesso di svilupparla Asp .net adesso c'è solamente .net, ma siamo sempre lì, cambia poco.

Rileggendo questa frase sei sicuro di quello che hai scritto? Ha un senso per te? Hanno smesso di sviluppare Asp.Net? rimane solo .Net... cos'è? e cambia poco cosa? Stai parlando di Asp Classico o di Asp.Net? Conosci la differenza tra i due?

Capisci perché continuo a dire che scrivi concetti senza senso e non veri?

Andrea 09/04/2015
Filippo PHP è stato realizzato nel 1994 Asp nel 1995 e il codice tra Asp e PHP era molto simile ma php è uscito prima, alcuni azzardano "microsoft i soliti copioni" nel 2000 Asp non c'è più o no?c'è .net(si Asp.net, errore di battitura) implementazione di framework .net ma sempre vincolata ad ambiente microsoft.L'unica cosa di errato che ho scritto, perchè a differenza di alcuni non ho problemi di ammettere i miei errori, è che non si può programmare in C# con Asp.net io credevo che fosse vincolato al VB, ma sbagliavo, ma parlando di C#(che conosco ed ho programmato in C# sia chiaro) alcuni dicono che è uno scopiazzamento di Java, e siamo sempre lì.
Ad oggi PHP, basta vedere le domande e le risposte su stackoverflow è usato da una comunity più numerosa di quella di Asp, nella tua tabella dei DB di PHP ci sono molte incongruenze problabilmente perchè è una tabella vecchia, comparazione vecchia, PHP supporta
MySQL, SQLite, PostgreSQL, SQLserver,Oracle, DB2,ODBC per intenderci AS400, Cobol...Firebird, CUBRID,Informix, 4D...Quindi puoi notare che per una ditta essere vincolati a prodotti microsoft può essere molto limitante.
Poi veniamo alla gestione dei dati e degli eventi e chiamate tramite Ajax, adesso mi stai facendo venire voglia di creare in locale un sito con Asp.net per fare comparazione della piena gestione dei dati, perchè io abituato a PHP-Ajax-Jquery-Javascript non ho nessun problema, vorrei vedere in Asp.net...
Un'ultima cosa Asp.net non avranno smesso di svilupparlo ma l'ultima versione risale al 2012 o sbaglio?
L'ultima versione di PHP è del 2015 ;) Ciao

filippo amadori 09/04/2015
Un'ultima cosa Asp.net non avranno smesso di svilupparlo ma l'ultima versione risale al 2012 o sbaglio?

Aps.Net Vnext versione 2015, scritto sopra, continui a non leggere, con questo chiudo il discorso.
Penso che ormai tra tutti abbiamo capito e ci siamo capiti

Andrea 09/04/2015
Ma è gratis visual studio 2015 o costa?Comunque mi fermo anche io perchè non ci capiamo, io leggo quello che scrivi, ma mi sono permesso di rispondere a questa discussione perchè l'articolo è stato scritto nel 2013 è leggo:

3. PHP ora è diventato un OOP è supporta gli oggetti
Benvenuti, era da tempo che vi stavamo aspettando.

Allora mi dico, ma questo lo sa che PHP è ad oggetti dalla versione 4 cioè dal Maggio del 2000?Quell'era ora sembra un pò truffaldino.
I costi ehh non costa niente ASp costa solamente il SO windows, detta così sembra che Sql server standard edition è gratis ma invece costa circa 4000 euro...Ehh Windows server 2012 è gratis, ehh invece costa più di 1000 euro...Ehh Visual Studio è gratis...Macchè, neanche quello, però fa gnocchi, perchè ohh hai un IDE che ti fa anche il caffè, clicca qua clicca là...Guarda che a me non interessa, io programmo in tutti i linguaggi anche in Cobol, quindi cosa vuoi che mi freghi a me, oggi programmo in PHP domani può essere che faccio Java, funziona così il mondo del lavoro, ma io mi sono permesso di criticare la tua analisi perchè scusa se te lo dico, ma non sai niente del PHP, ma proprio niente.
Poi mi sento quell'altro che dice no no chi programma in PHP non si può definire un programmatore, ehh no...Mi sento dire ehh PHP ha solo due server Mysql e Oracle, balla stratosferica, ne ha una marea e gestisci tutto in maniera sia procedurale che OOP...Ehh mi sento dire ste cose devo intervenire per forza....Io cmq non ce l'ho con la Microsoft, l'unica cosa che mi da fastidio della microsoft sono i POUTPOURRI che fanno, fanno 50 mila cose e cmq fatte male, ne facessero una sola come ha fatto ZEND, php e cobol e prenderebbero un mercato bancario da paura, ma a loro interessa la massa, il computer in casa, la commercializzazione..Compri Visual Studio e c'è tutto fai tutto....Vogliono fare tutto ma poi stringi stringi....Ciao buona serata.
Ps:Ogni cosa ha i suoi pro e i suoi contro, sai qual'è il tuo errore, che nella tua azienda ti sei fossilizzato all'ASP, questo è un grosso sbaglio, riflettici, parole tue anche per questo ho risposto perchè hai scritto nella mia azienda si fa solo ASP per scelta....Per me sbagli...E ti sto anche dando un consiglio per fare più soldi pensa te come sono cattivo...Ciao

gianfranco 09/04/2015
Andrea è un troll. Punto.


Andrea 10/04/2015
Comunque secondo me ho frainteso io, perchè probabilmente voi parlate di siti di impaginazione, siti copertina, intendiamo il sito dell'idraulico sotto casa, o del fruttivendolo all'angolo, che al massimo il DB gli serve per tenere la contabilità, ma quando si parla di programmazione e di sviluppo-test e produzione per una azienda di grosse dimensioni, tipo un'assicurazione, un'azienda che è un corriere, una banca, qualsiasi azienda che abbia bisogno di gestione continua e sicurezza dei dati e gestione dei dati, non esiste il discorso che ha fatto Filippo, cioè fai il sito, devi fare i test e prendi la versione express e poi paghi il dominio sul web 10 euro all'anno, ma quando mai un'azienda grossa che deve gestire dati fa così??Ma cosa vi siete fumati l'erba del vicino?Un'azienda ha bisogno di un server stabile di una connessione privata di una gestione continua di un monitoring continuo di sviluppatori continui quindi è OBBLIGATA a comprare un server una VPN un databse gestionale, e quando si parla a questi livelli i prodotti microsoft sono elencati nel messaggio precedente, certo che se voi programmate per il fruttivendolo sotto casa behh lo può fare anche in pascal il sito...Ahahahah...Non esiste quello che dite, state delirando, parliamoci chiaro e tondo sono stato gentile fin'ora ma avete sparato baggianate una sopra l'altra, chiedi alla Ferrari di gestire con un server online vedi che ti risponde.Ma dai su.
I calcoli sono presto fatti circa 6-7 mila euro per avere sia l'editor che il server che la gestione manageriale del server che il DB in più i costi di gestione del reparto informatico....
La Zend costa molto meno ed è a prova di bomba...Il prodotto per eccellenza diciamo che costa 70 euro al mese, cioè 840 euro all'anno ed hai tutto e soprattutto non sei vincolato ai sistemi microsoft, hai piena sicurezza in DB2, ODBC, un linguaggio versatile e che è interpretato da svariati SO e possibilità di sviluppare su mobile....Qual'è che costa meno?
Chi è che trolla qui?
Siete voi che non dite le cose come stanno e che volete fare i programmatori dicendo le cose a metà...Ecchecavolo.

Saddy 12/05/2015
Ho letto tutta la baraonda di commenti sopra.
Come sviluppatore sia PHP che C# .NET MVC posso dire che ognuno dei linguaggi ha i suoi pregi e difetti, ma secondo me la bilancia dei pregi pende più verso PHP.

Di .NET invidio solo da morire l'editor Visual Studio col suo debugger e l'Intellisense, che sono FENOMENALI (tant'è vero che sto pensando seriamente di comprare il componente PHP di Visual Studio e cominciare a sviluppare in PHP usando l'editor di Microsoft).

D'altra parte, PHP ha dalla sua una lista enorme di vantaggi che ad oggi Microsoft non garantisce per il suo linguaggio.
Non voglio fare spam, ma ad esempio se date un'occhiata accurata al link seguente potrete farvi un'idea di ciò a cui mi riferisco. Leggete questo bell'articolo in italiano :

www.gardainformatica.it/blog/sviluppo-software/perche-asp-net-non-scelta-migliore-per-realizzare-applicazione-web


AndreaF 12/05/2015
Ho letto l'articolo e non condivido alcuni punti che non stò a commentare perchè in fondo ognuno utilizza il linguaggio che preferisce o in cui ritiene di avere più confidenza.
Io non rinuncerei per esempio mai, Come dici tu, a Visual Studio ma nemmeno al code behind. Non sono certo che sia ancora così ma php una volta mischiava html e codice rendendo tutto illeggibile(sempre dal mio punto di vista).
La cosa però che mi fa più ridere è il fatto che con php puoi gestire facilmente As400 nei suoi vari aspetti e con ASP.net no, e utilizzando cosa? L'ODBC. Ah beh allora, infatti in c# è vietato usare gli odbc.... ma andiamo su!
Questa è la frase:
"Da notare che tra questi oltre ai database più noti è possibile anche integrare una web application con il sistema AS400 utilizzando una connessione ODBC."

non è per fare polemica, usate pure cosa credete eh....






gianfranco 12/05/2015
Per saddy
Il sito che hai menzionato è vecchio o almeno il contenuto. Non tiene conto degli ultimi (anni) sviluppi. A partire dagli esempi che sono una variante di Asp.net ossia quella ibrida (html e linguaggio server) . Non tiene conto del Routing, dell'mvc e poi ancora compilato o interpretato. Grande cazzata su cui il php potrebbe spuntarla. Quando pubblichi è vero che ricompila tutto ma non serve che ricarichi tutto a patto di non scegliere la modalità pubblica e anche laddove si scegliesse lui vaba sostituire solo i file eventualmente modificati. Le differenze tra interpretato e compilato ci sono in termini di velocita e soprattutto sicurezza. L'articolo non tiene conto che Asp.net interagisce con tutti i database da Access, sqlite, Oracle (mysql) e non tramite pdo ma tramite librerie apposite e costantemente aggiornate con nuget. Inoltre l'articolo non tiene conto delle entity e della comodità di gestire un db in locale per poi fare il deploy dello stesso se non supporta la creazione del db automatica in fase di pubblicazione ( vedi il caso pessimo di Aruba, serverplan) e vedi invece l'ottimo azure che ti da uni spazio iniziale gratis ( solo per il db siamo a 20mb) per poi pagare se il traffico aumenta. In conclusione l'articolo non solo è pura spazzatura ma è puramente anti-Microsoft e per niente non oggettivo. Ti ricordo e lo ribadisco che il php rimane ancora un linguaggio ibrido e non puramente evoluto in termini di oop e mvc. Incamera quello che Java da secoli fa. Basta pensare ad un semplice costruttore dove in php può essere dichiarato una sola volta e che assume i connotati di una funzione (molto simile) mentre in java o c# quanti ne vuoi.

filippo amadori 13/05/2015
Come dice AndreaF
non è per fare polemica, usate pure cosa credete eh....
ma anche secondo me l'articolo non è corretto in alcune parti ed in altre mi sembra che parli di Asp Classico e non .NET.

Mi chiedo perchè si pensi che .NET può interagire con un solo database di casa Microsoft quando invece è assolutamente il contrario... bho!!

Stefano 14/10/2015
Non sei obiettivo nelle tue considerazioni.
Ad oggi scegliere il DotNet come risorsa solo perchè facilità lo sviluppo è errato e queste considerazioni le hai davanti agli occhi tutti i giorni, quando visiti Google, Facebook o WikiPedia.

filippo amadori 14/10/2015
Non sei obiettivo nelle tue considerazioni. Ad oggi scegliere il DotNet come risorsa solo perchè facilità lo sviluppo è errato

Mi indichi dove l'ho scritto?

Forse vuoi dire che Google, Facebook o WikiPedia sono realizzati in PHP?

Ti chiedo scusa, ma non ho capito.

AndreaF 14/10/2015
Per me i vantaggi maggiori nell'utilizzare PHP sono quelli di trovare facilmente hosting gratuiti. Lo svantaggio maggiore è il fatto che non c'è un IDE decente con un debugger decente.
Si potrebbe utilizzare Visual Studio ma il plugin è a pagamento.
Per tutto il resto utilizzerei ASP.net senza pensarci, il vantaggio di PHP e MYSQL è che sono free.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-amil non sarà pubblicato.

Salva commento Anteprima